Terme di Toscana

Architettura di ieri e di oggi. 

L'acqua è protagonista della struttura fino a modellarne architettura, forme, colori. Queste sono le Terme di Toscana

Il nucleo del complesso termale (seconda metà dell'Ottocento) mostra un legame indissolubile con la fonte: la forma a ferro di cavallo fu progettata per abbracciare, quasi proteggere, la sorgente. Il travertino con tonalità calde e venature millenarie rimanda a un mondo, quello delle Terme di Toscana, che deve tutto all'acqua. 

La storia racconta di un ospite illustre che beneficiò delle proprietà curative della sorgente: Garibaldi, l'eroe dei due mondi, qui, alle terme di Toscana, curò i postumi della ferita d'Aspromonte: "I bagni di Rapolano mi hanno tolto un resto d'incomodo al piede sinistro e l'effetto ne fu istantaneo, ciò mi dà buona opinione di questi bagni che penso di continuare per alcuni giorni" (agosto 1867). 

L'edificio si arricchisce oggi di una struttura all'avanguardia, ampliata secondo principi di funzionalità e accoglienza; uno dei migliori esempi di Terme di Toscana

Ecco perché Terme in Toscana è Antica Querciolaia.

Photogallery