Lunedì - Venerdì 09:00 - 19:00 Sabato 09:00 - 01:00 Domenica 09:00 - 20:00
E-SHOP BOOKING PISCINE

Inizia l'autunno, giornate miti e ancora piacevoli e tante cosa da fare.

L'inizio dell'autunno ormai porta a tutti noi il suo carico di impegni lavorativi e scolastici, ma anche giornate più miti e ancora piacevoli...sia per un tuffo in piscina termale che per una gita nelle nostre città d'arte. Per questo val la pena sapere, parlando di mostre ed eventi, cosa è possibile trovare in zona,

Da segnalare intanto che fino al 17 ottobre a Siena continua la scopertura del Pavimento del Duomo, un'opera d'arte unica che se sommata alle meraviglie contenute nella cattedrale rende la visita assolutamente imperdibile.
Siena si appresta inoltre a concludere i festeggiamenti dell'anno dantesco con due grandi iniziative: la prima è la mostra "Pittori a Siena per Dante" vede riuniti 62 artisti, senesi e non, che nel corso degli anni hanno dipinto il Drappellone e che ora sono stati chiamati a riflettere sul Sommo Poeta e la sua grande opera letteraria, base della nostra lingua e anche di un nuovo modo, assolutamente moderno, di fare letteratura (cortile del Rettorato dell'Università, fino al 30 ottobre).
Inoltre, il prossimo 3 ottobre, dalle 15.30 in poi, Siena risuonerà dei 100 canti della Divina Commedia, letti da almeno 300 voci diverse, ogni canto ambientato in un particolare luogo della città medievale, per far risuonare il testo dantesco allo stesso modo in cui era percepito e appreso dalle orecchie dei nostri avi, secoli fa: un testo nato per essere declamato, più che letto, e imparato a memoria. Un'occasione unica! Tutte le info su https://www.culter.it/100-canti-siena.

Andando nell'aretino,è stata prorogata fino al 17 ottobre a Cortona la bellissima mostra dedicata al la luce al tempo degli Etruschi: "Luci dalle tenebre. Dai lumi degli Etruschi ai bagliori di Pompei" all'interno del MAEC in Palazzo Casali: all'interno del percorso museale, di per sé magnifico, la mostra si inserisce come una perla rara basata su  seri studi scientifici ma allo stesso tempo di grande fruibilità da parte del visitatore (info su https://cortonamaec.org/it/luci-dalle-tenebre-dai-lumi-degli-etruschi-ai-bagliori-di-pompei/).

Se invece volete rimanere in zona, vi consiglio caldamente la mostra "Fervet Opus" allestita al Museo della Grancia di Serre di Rapolano fino al 31 ottobre: uno spaccato di vita paesana ma anche di rivoluzione industriale in terra di Siena, dove lo sfruttamento della risorsa naturale, il bellissimo travertino di Rapolano, diventa epica del lavoro e costruzione di un'identità personale e collettiva. Foto video, documenti e poco lontano, lungo via delle Cave, un panorama affascinante di polle, bancali di pietra bianca, arbusti, vecchie macchine per la lavorazione, magazzini dismessi: archeologia industriale e natura in un mix strepitoso. Info su https://www.museisenesi.org/mostre/2021/fervet-opus-la-lavorazione-del-travertino-in-mostra-a-rapolano-terme/.


Rubrica a cura di Giulia Tour Guide
Info e prenotazioni: 
+39 320 087 4459 
info@giuliatourguide.com 

Rimaniamo in contatto

Lascia la tua email per essere informato sulle nostre iniziative e promozioni!